Pooh - Donne italiane / Davanti al mare

Donne italiane / Davanti al mare
Lato B

Lato A e lato B della copertina.

Dati

  • Titolo = Donne italiane / Davanti al mare
  • Data matrici = 02 gennaio 1990.
  • Versione = Singolo vinile 45 giri.
  • Editore e codice = CGD 9031.
  • Tipo audio = Stereo
  • Produzione e realizzazione = Pooh.
  • Arrangiamento = Emanuele Ruffinengo.

Formazione

  • Dodi Battaglia = voce, chitarra.
  • Red Canzian = voce, basso.
  • Stefano D'Orazio = voce, batteria, percussioni.
  • Roby Facchinetti: voce, pianoforte, tastiere.

Donne italiane

  • Testo: Valerio Negrini
  • Musica: Roby Facchinetti
  • Voce: Red Canzian, Stefano D'Orazio, Roby Facchinetti, Dodi Battaglia

Ti conosco da sempre,
ma sei nuova a ogni passo,
tu sei proprio la donna
dell'Italia di adesso.
Sai riempire la scena
raffinata e intrigante,
ma ti ho vista in divisa
preparata e decisa,
ti diverti ti impegni,
non abbassi più lo sguardo,
cerchi l'uomo dei sogni,
ma difendi anche la tua
libertà.
E vi ho viste ragazze,
giù al sud che non piove,
colorare le piazze
e più sexy che altrove.
E i più strani mestieri
che riuscite a inventarvi,
per mostrare chi siete
anche senza spogliarvi.
Sai parlare col cuore,
di politica e d'amore,
se rimani da sola,
prendi i figli e sai che poi,
ce la fai.
Che belle che sono
le donne italiane,
coraggiose e romantiche,
su schermi giganti
o acqua e sapone,
delicate e fortissime.
Tu vuoi fare carriera,
diventare famosa,
ma ti ho vista allo stadio
scalmanata ed accesa,
pilotare aereoplani,
vendemmiare in un campo,
e portare con classe
anche i segni del tempo,
tutto il mondo ci invidia,
queste donne terra e mare,
che ora sanno volare,
e combattono per loro,
e per noi.
Che belle che sono
le donne italiane,
scatenate e dolcissime.
Viaggiamo con loro
nel bene e nel male,
stiamo attenti a non perderle.

Note sulla canzone

Questo brano è stato utilizzato come sigla per la trasmissione "Domenica In".

La canzone orginale è in tonalità di ...
Accordi: ...

Davanti al mare

  • Testo: Valerio Negrini
  • Musica: Dodi Battaglia
  • Voce: Dodi Battaglia

E tanti auguri davanti al mare,
con quest'aria da sud
che non sembra inverno,
io guardo il nuovo anno,
cominciare.
Quanti pensieri davanti al mare,
in quest'alba leggera
c'è gente ancora,
in abito da sera,
davanti al mare.
Cosa faranno,
nel nuovo anno,
queste signore con le scarpe in mano,
e un anno in più
da cancellare.
Ce la faranno i carabinieri,
ad arrestare i ladri quelli veri,
a far dei figli e portarli al mare,
e mi ricordo un'altra fine dell'anno al mare.
Bei tempi senza sonno,
né soldi né paure,
dove saranno adesso gli altri,
se ci ritroviamo ora,
chissà quali canzoni
ci ricordiamo ancora.
E tanti auguri davanti al mare,
alla gente che ha tutto
da festeggiare,
o ha solo vecchie foto
da mostrare.
Ci siamo tutti davanti al mare,
c'è chi ha in testa un'azienda
saltata in aria,
e chi ha una traversata,
solitaria.
E tanti auguri
a questi signori,
che stan cercando il primo bar aperto,
come l'acqua nel deserto.
Lavati il viso
tu che stanotte,
hai fatto a botte invece che all'amore
e tanti auguri
davanti al mare.
Qui tutto arriva e poi si ferma
davanti al mare,
chi ha voglia di sognare
e chi non sa nuotare.
Era la fine di un'età,
ed uno ad uno siam partiti,
ma ripensarci bene
ci siamo divertiti.

Note sulla canzone

La canzone originale è in tonalità di ...
Accordi: ...

Rassegna stampa

Gennaio 1990 - Sorrisi e Canzoni TV - "Da vent'anni non siamo soli", dei Pooh

Gennaio 1990 - Sorrisi e Canzoni TV - Da venti anni non siamo soli, dei Pooh    Gennaio 1990 - Sorrisi e Canzoni TV - Da venti anni non siamo soli, dei Pooh    Gennaio 1990 - Sorrisi e Canzoni TV - Da venti anni non siamo soli, dei Pooh    Gennaio 1990 - Sorrisi e Canzoni TV - Da venti anni non siamo soli, dei Pooh