Pooh - Stefano D'Orazio

Stefano D'Orazio - Batteria, flauto traverso e voce

Stefano D'Orazio

1971 - 2009 = Pooh

Stefano D'Orazio

Stefano D'Orazio è nato a Roma il 12 settembre 1948, è un batterista, cantante e paroliere.
Con una predisposizione per le percussioni fin da bambino, D'Orazio cominciò ad interessarsi seriamente alla musica quando, durante l'adolescenza, una compagna di classe portò dall'Inghilterra un album dei Beatles, non ancora assurti alla fama che li avrebbe travolti non molto tempo dopo.
Grazie all'aiuto dei genitori D'Orazio acquistò un rullante, una cassa ed un charleston usati, strumenti che gli permisero dimetter su il gruppo dei The King, divenuti poco tempo dopo The Sunshines: loro caratteristica era quella di presentare unicamente pezzi strumentali degli Shadows, in quanto non avevano i mezzi per procurarsi un impianto voci. Il passo avanti nella dotazione strumentale avvenne qualche mese dopo, quando grazie ai guadagni derivati dalle esibizioni, il gruppo poté permettersi un impianto voce, andato però letteralmente in fumo al primo utilizzo a causa dell'errato voltaggio.
La stesura del primo testo per una canzone di D'Orazio, "Ballano male", precedette lo scioglimento di gruppo provocato dalle ripetute defezioni da parte dei membri. Stefano si arrangiò facendo, per un breve periodo, da colonna sonora allo spettacolo underground per percussioni e voci "Osram" di Carmelo Bene e Cosimo Cinieri, organizzato nel locale "Beat '72".
All'età di 17 anni D'Orazio entrò in organico nel gruppo Italo e il suo complesso, divenuto qualche tempo dopo I Naufraghi. Anche quell'esperienza fu di breve durata ed aprì così a Roma due "Cantine Club", locali all'interno dei quali si esibivano i gruppi inglesi reduci dal "Piper". A tale attività associò quella di turnista presso la RCA, potendo così pagare parte delle cambiali e l'acquisto della batteria Ludwig. Per autofinanziarsi e non pesare sul bilancio familiare D'Orazio fece la comparsa in vari film a Cinecittà grazie all'intercessione dell'attore Marcello di Falco: in "Totò: Rita la figlia americana"; in "Capriccio all'Italiana" nell'episodio "Il mostro della domenica" recitò letteralmente ai piedi di Totò. "Bill il taciturno", "Django spara per primo", "Due croci a Danger Pass", "Little Rita nel Far West", "L'età del malessere", "Pronto... c'è una certa Giuliana per te", "Per 100.000 dollari ti ammazzo".
Fu nel 1970 l'entrata per D'Orazio nel gruppo The Others & Pataxo, con i quali suonò in molti locali beat della penisola. Dopo un il rientro da Saint Tropez al termine di un lungo contratto con il locale "Le Papagayo", D'Orazio fondò Il Punto e, prodotto da Alberigo Crocetta, partecipò lo stesso anno al Festival di Caracalla.
Nel settembre del 1971 Stefano D'Orazio entrò a far parte dei Pooh sostituendo alla batteria Valerio Negrini. Per il gruppo non fu solo percussioni e voce, ma scrisse anche dei testi, primo dei quali fu "Eleonora, mia madre". Sempre come paroliere, ma a volte anche come produttore, collaborò con altri artisti: Alice, Lena Biolcati, Roby Facchinetti, Roberta Voltolini.
Nel 1986 gli fu conferito dal Presidente della Repubblica, Francesco Cossiga, il titolo di Cavaliere della Repubblica Italiana.
Il sodalizio con i Pooh durò fino all'aprile del 2009, quando annunciò pubblicamente con una lettera rivolta al pubblico la sua intenzione di lasciare i Pooh. L'ultimo saluto ai fan avvenne il 30 settembre 2009, l'ultima data del "Tour Ancora una notte insieme", presso il Forum di Assago.
L'uscita dal quartetto non significò per D'Orazio la cessazione delle sue attività in ambito musicale. Memore delle conoscenze acquisite nel corso della realizzazione di "Pinocchio il Grande Musical", l'ex batterista si dedicò alla scrittura di un nuovo musical, "Aladin", per la realizzazione del quale venne coadiuvato dai Pooh come autori delle musiche e messo in scena per la prima volta il 07 agosto 2010.
D'Orazio si occupò della traduzione in italiano dei testi degli ABBA contenuti nel musical "Mamma Mia" il grande Musical, andato in scena in Italia dal 24 settembre 2010 fino all'aprile del 2011.
A D'Orazio venne dedicata una statua di cera che lo raffigura alla batteria, inaugurata il 19 ottobre 2011 presso il museo delle cere di Roma, mentre nel 2012 portò in scena il musical "W Zorro", musicato da Roby Facchinetti. Sempre lo stesso anno, il 21 novembre, pubblicò l'autobiografia "Confesso che ho stonato - una vita da Pooh".

Pagina in allestimento.

Sul Web

Discografia

 

Aladin - Il Musical    W Zorro - Il Musical    Rinascerò, rinascerai

Libri

  • Stefano D'Orazio: "Confesso che ho stonato - Una vita da Pooh". Kowalski, 2012. ISBN-10: 8874968248. ISBN-13: 978-8874968244.
  • Stefano D'Orazio: "Non mi sposerò mai. Come organizzare il matrimonio perfetto senza avere alcuna voglia di sposarsi". Baldini+Castoldi, 20.09.2018. ISBN-10: 8893881403. ISBN-13: 978-8893881401.
  • Stefano D'Orazio: "Tsunami". La Corte Editore, 18.03.2021. Pagine: 240. ISBN-10: 8831209418. ISBN-13: 978-8831209410.

Collaborazioni

  • 1975 - Alice, "La mia poca grande età ", CBS 69153 = Firma i testi di tutti i brani, Diciott'anni, Mi chiamo Alice, La mia estate, Domani vado via, Pensieri nel sole, E' notte da un po', Libera, Una casa solo mia, Sempre tu, sempre di più, Una giornata con mio padre, Io voglio vivere. Dodi Battaglia suona le chitarre acustica ed elettrica in tutti i brani e firma la musica di Una giornata con mio padre.
  • 1977 - Gérard Lenorman, L’enfant des cathédrales / Monsieur le grand patron du chapiteau du monde = Firma il testo del brano L'enfant des cathédrales.
  • 23.01.1978 - Alice, "Cosa resta... un fiore" = Firma i testi dei brani "Una mia semplice storia", "Chi mi apprezza e chi disprezza", "Io voglio vivere". Riccardo Fogli firma il testo di "... E respiro".
  • 15.03.1982 - Gianni Togni, "Bollettino Dei Naviganti" = I Pooh cantano nel brano "Saremo noi".
  • 1982 - Riccardo Fogli, "Compagnia" = Firma il testo del brano "Io voglio vivere".
  • 1984 - Laura Ephrikian, "Deltaplano / Figlia stupenda" = Firma il testo del brano "Deltaplano".
  • 1985 - Lena Biolcati, "Nati per vincere" = Produttore. Firmati i testi di due brani, Roby Facchinetti ne firma le musiche.
  • 1985 - Lena Biolcati, "Innamoratevi con me" = Produttore.
  • 1985 - Delia Gualtiero, "Io" = Firma il testo del brano "Hotel".
  • 1985 - Roberta Voltolini, "Roberta Voltolini" = Produttore con First Organization.
  • 1986 - Lena Biolcati, "Lena Biolcati" = Produttore con First Organization. Firma i testi dei brani "Io donna anch'io", "C'è ancora cielo" (musica di Roby Facchinetti), "Salvati la vita con me", "Grande grande amore", "Nati per vincere" (musica di Roby Facchinetti), "Prima che il mattino arrivi".
  • 1986 - Autori Vari,"E le stelle stanno a cantare" = Firma il testo del brano "Quando nel cuore è Natale" interpretato da Lena Biolcati. Firma il testo del brano "Rosso Natale" interpretato da Red Canzian.
  • 1987 - Riccardo Fogli, "Le infinite vie del cuore" = I Pooh duettano con Fogli nel brano "Giorni cantati".
  • 1987 - Lena Biolcati, "Ballerina" = Produttore. Firma i testi dei brani "Ballerina" (Dodi Battaglia suona la chitarra), "Luna cometa" (Dodi Battaglia suona la chitarra), "Quando verranno a cercare..." (Dodi Battaglia suona la chitarra), "Vita mia" (Dodi Battaglia suona la chitarra), "Comme ci comme ca" (Dodi Battaglia suona la chitarra), "Eclissi di cuore" (musica di Dodi Battaglia, suona la chitarra), "L'Italia dei buoni" (Dodi Battaglia suona la chitarra), "Vivi" (Dodi Battaglia suona la chitarra).
  • 1987 - Lena Biolcati, "Vita mia" = Produttore. Firma il testo di un brano.
  • 1989 - Lena Biolcati, "La luna nel cortile" = Produttore. Firma i testi dei brani "Gli anni che verranno", "Via col vento", "Raccontami" (Roby Facchinetti firma la musica e suona il piano", "Notte bambina" (Dodi Battaglia firma la musica e suona la chitarra), "Senza di te", "Lasciami fare", "Figli di un Dio deluso", "Piccole cose".
  • 1989 - Lena Biolcati, "Io donna anch'io" = Produttore. Firma il testo di un brano, di cui uno Roby Facchinetti ne firma la musica.
  • 1999 - Annalisa Minetti, "Qualcosa di piu" = Firma il testo del brano "Inequivocabilmente tu", Dodi Battaglia firma la musica.

 

Alice - La mia poca grande età    Gérard Lenorman - L’enfant des cathédrales    Alice - Cosa resta... un fiore    Deltaplano / Figlia stupenda    E le stelle stanno a cantare

Sezione in allestimento.

Rassegna stampa 1979

Giugno 1979 - Katiuscia, pagina 37 - "Pooh", di Marina Morra

Giugno 1979 - Katiuscia, pagina 37 - Pooh - di Marina Morra    Giugno 1979 - Katiuscia, pagina 37 - Pooh - di Marina Morra    Giugno 1979 - Katiuscia, pagina 37 - Pooh - di Marina Morra

[...] Stefano D'Orazio è l'unico romano, ha 31 anni ed è fissato per l'arredamento, si può dire che trascorra tutto il suo tempo libero arredando e disfando case. Cambia spesso abitazione, attualmente sembra aver ttrovato pace in due case, una fuori Roma, l'altra a Bergamo, nello stesso palazzo dove vive anche Red [...]. Ha un'incredibile collezione di elefanti, finti naturalmente, ed è difficile reperirne di nuovi. Si racconta che questa collezione sia posta sopra il suo letto e che spesso viene usata per i suoi... flirt. Si scrive ogni cosa, appuntamenti, idee, proposte, su una grossa agenda che poi regolarmente perde nei momenti di bisogno. Ma oltre agli appuntamenti Stefano ama scrivere racconti ed impressioni personali [...].

Rassegna stampa 1982

16 giugno 1982 - Ragazza In - Numero 25 - Pagina 4 e 5 - "Il loro ultimo disco è una ventata di ottimismo", di Nicola Sisto

16.06.1982 - Ragazza In - N.25 - Il loro ultimo disco è una ventata di ottimismo, di Nicola Sisto    16.06.1982 - Ragazza In - N.25 - Il loro ultimo disco è una ventata di ottimismo, di Nicola Sisto    16.06.1982 - Ragazza In - N.25 - Il loro ultimo disco è una ventata di ottimismo, di Nicola Sisto    16.06.1982 - Ragazza In - N.25 - Il loro ultimo disco è una ventata di ottimismo, di Nicola Sisto

- [...] come fate a sopportarvi visto che tra concerti in Italia e all'estero, prove, dischi, promozione, ecc., non vi "mollate" mai per una media di 335 giorni all'anno.
[...] Roby: "[...] io credo che il segreto della nostra convivenza pacifica sia nell'amicizia, nella stima e soprattutto nel sapere quanto ognuno di noi è indispensabile all'altro" [...].
- Successo vuol dire soldi, ne hanno molti i Pooh?
Stefano: "Non abbiamo molti soldi pproprio perché abbiamo molto successo. Ti spiego: noi abbiamo sempre "funzionato' perchè abbiamo offerto al nostro pubblico sempre un qualcosa in più degli altri, non lo abbiamo mai deluso. Ci siamo così trovarti a spendere moltissimo, a costruire per le nostre tournée degli apparati scenici il cui costo ha spesso superato gli incassi dei concerti. Certo guadagniamo molto, ma la 'macchina' Pooh ha bisogno di molti soldi per tirare avanti".
- Quelli che vi rimangono come amate spenderli?
Roby: "Nella costruzione del villaggio - Pooh, naturalmente! [...] Devi sapere che proprio per stare più vicini, per sentirci subito quando uno di noi ha qualche buona canzone da proporre, insomma per tenere stretti i contatti, abbiamo costruito in un parco vicino Bergamo quattro case uguali una di fronte all'altra. Adesso faremo costruire anche una piscina olimpionica, pianteremo delle betulle, ospiteremo molti animali in libertà [...]: vogliamo proprio che il villaggio - Pooh diventi un piccolo paradiso terrestre [...]".
[...] Red: [...] Senti cosa succede nel week-end. Allora, oltre a me e Delia, arriva sempre Stefano con qualche 'conquista' di turno (in genere fotomodelle). E siamo già a quattro persone. Poi arriva Dodi con Loretta e Daniele, il bambino che ha avuto un anno fa, regolarmente seguiti dalla ex moglie di Dodi, Lulù, con le figlie Sara e Serena. Stessa situazione per Roby: attuale compagna, Rosy, con Francesco Andrea, di tre anni, ed ex moglie, Mirella con due splendide bambine, Alessandra e Valentina [...]".

Archivio articoli 2012

Archivio articoli 2013

Archivio articoli 2014

Archivio articoli 2015

Archivio articoli 2016

Archivio articoli 2017

Archivio articoli 2018

Archivio articoli 2019

Archivio articoli 2020

Archivio articoli 2021

Archivio articoli 2022